JavaScript Menu, DHTML Menu Powered By Milonic
Franšais   Le principali informazioni sul gruppo (formazione, discografia, elenco dei concerti passati, presentazione del nostro ultimo  album e rassegna stampa) in un unico file

Streaming


Scrivi un commento!



  Stampa la pagina corrente Bookmark and Share
Storia d'Arme e d'Amori

Buona sera a tutti quanti principesse e principianti
Maschi e femmine vi invito allo spettacolo allestito
Dietro il drappo rosso ed oro del puparo Candeloro
Un drappello in latta pura lucidato in armatura
Più dorato e scintillante del cimier di Bradamante
Si apparecchia la tenzone in regale ambientazione

Lo straordinario teatro che sta per ospitarlo è più elegante e ricco della reggia di re Carlo
E per soltanto tre monete sul palco vedrete il gran finale - si va adesso a incominciare


Tre per schiera asserragliati fanno guerra i paladini
Guida Orlando il fiero assalto al saracino maramaldo
Dal duello corpo a corpo esce il moro ed esce morto
Per la forza ed il livore del cristian mazzolatore
Egli è giusto e retto e pio ed è nel nome del suo dio
Sola autentica credenza che lui perde la pazienza

Ha mozzato già sei braccia, sfigurato in faccia altrettanti cavalieri: dodici infedeli
Che lo sfidano appaiati e d'improvviso scompagnati voltano la schiena ma attenzione... colpo di scena!!

Qui entra Angelica la bella con moine di pulzella
E virginale intraprendenza mette a nudo l'esperienza
Chioma d'oro in carne bianca insidiosa ondeggia l'anca
Scopre il velo alla caviglia ruota gli occhi come triglia
Trema il gran guerreggiatore trema Carlo imperatore
Che l'intrepida milizia presto cada alla perizia

La candida fanciulla non è fior di culla né donna di preghiere questa esercita il mestiere
crespa e attilla le sue vesti in modi poco onesti e inceppa e incanta questa nostra guerra santa

Lei la chioma d'or si liscia mentre il campo ammutolisce
Vede il conte bianco in faccia ed il sangue gli si ghiaccia
Carlo re si guarda intorno subodora già lo scorno
Se il suo brando di successo cede inane al gentil sesso
Per giustificarsi Orlando va cercando qualche scusa
s'improvvisa balbettando e sproloquia alla rinfusa:
"Sbaragliai già più di mille scimitarre di sceicchi fattucchiere ed alambicchi e invece
non seppi dimostrarmi duro in armi in questa singola tenzone - mi ha tradito l'emozione!"

 
Un altro progetto MAX s.o.s.